Dopo la donazione stanchezza, sfinimento, mancanza di energie, spossatezza cronica….

Ricordi tutto ciò che ti è successo?

Nessuna cosa o emozione è permanente.

Come ci sono il giorno e la notte, ma ogni giorno ti ricorda l’angoscia che stai vivendo e perché la tua esistenza non è più la stessa!

 

Lorenza

by Lorenza

1 Commento “Dopo la donazione stanchezza, sfinimento, mancanza di energie, spossatezza cronica….

  1. Sebastian says:

    Oltre al dolore, la stanchezza anomala riduce la qualit della vita di molti pazienti con AR in misura maggiore rispetto, per esempio, al gonfiore articolare. Molti reumatologi, per , non tengono conto di questo importante fattore e spesso non chiedono il grado di stanchezza. Al giorno d oggi sono disponibili dei questionari che costituiscono un buon metodo di misurazione della stanchezza. Si spera che in futuro i reumatologi utilizzino questi questionari con maggiore frequenza. Attualmente, per , questo metodo viene utilizzato abitualmente solo negli studi, il che non sorprende a causa della mancanza di tempo. Similmente al dolore, la stanchezza nell ambito dell AR pu avere due cause: se deriva da un elevato livello di attivit della malattia e di infiammazione, si pu presumere che una terapia con una buona efficacia e una conseguente riduzione dell’attivit della malattia migliori notevolmente anche la stanchezza. Purtroppo, a volte sul lungo periodo il dolore e la stanchezza si evolvono in modo indipendente (sindrome dolorosa secondaria, sindrome da stanchezza secondaria). In questi casi, anche se l attivit infiammatoria viene tenuta sotto controllo, i disturbi persistono e devono essere trattati a parte. Nella sindrome di Sj gren primaria quasi sempre presente una stanchezza spesso descritta dai pazienti come opprimente . Insieme alla sintomatologia da secchezza, la stanchezza ha l impatto maggiore sulla qualit della vita e non risponde quasi mai ai preparati cortisonici o ai farmaci immunosoppressori. Essenzialmente, per il trattamento sono disponibili metodi generali non farmacologici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *